19.08.2018 – Podismo: alla Faido - Lago di Carì e alla Engadinersommerlauf le Frecce Gialle ancora sul podio!

Faido - Lago di Carì: Patrick brillante terzo!   

La Coppa Ticino ASTi di Montagna e Vertical prevedeva domenica 19 agosto la  decima prova stagionale, la Faido - Lago di Carì, lunga 8 km con 1600 m di dislivello. In una mattinata dalla meteo favorevole, 65 erano i presenti alla partenza (54 uomini e 11 donne), tra cui due Frecce Gialle.

In campo maschile dominio assoluto dei fratelli Delorenzi dell'US Capriaschese, con il fratello maggiore Roberto nettamente vincitore in 1h09'13". Ha preceduto il fratello minore di due anni Marco (classe 1999) di quasi nove minuti. Terzo miglior tempo per il forte esponente M50 della SA Isone-Medeglia Fabio Massera che ha terminato in 1h21'15".

Bellissima la prestazione del nostro Patrick Cuenat, nono assoluto in 1h06'41" e ottimo terzo nella categoria degli Attivi. "Pato", quando marca presenza, lascia il segno (vedi l'altro terzo posto ottenuto l'anno scorso alla cronometro del Nara dove aveva perso la premiazione perché in giro a cercar funghi ...), ma quest'anno per fortuna non ha ripetuto l'errore ed è finito meritatamente sul podio. Ad accompagnarlo in Leventina c'era Michele Marchetti che ha disputato una convincente prova fino a un km dall'arrivo quando gli è subentrata una crisi che gli ha fatto rallentare di molto il passo. Ha comunque chiuso in 1h12'50", tempo che gli è valso una più che dignitosa 17a posizione nella classifica overall maschile e la quarta tra gli M40.

Tra le donne c'è stato un bel duello tra la W50 Paola Casanova della SA Massagno, vincitrice in 1h30'16", che all'arrivo ha avuto la meglio sulla W40 Susanna Serafini del RC Bellinzona per soli venti secondi.

 

Alla Engadinersommerlauf strepitoso Lorenzo e podio per le Frecce Gialle!   

Si è svolta in una bella mattina di sole la 39a edizione della conosciuta corsa engadinese con partenza da Sils Maria e che dopo 25 km ha visto tagliare il traguardo di Samedan 919 concorrenti (564 uomini e 355 donne) . Ha vinto agevolmente il kenyano John Kiprop Kosgei in 1h22'48", davanti all'italiano di origine nord africana Said Boudalia (2° in 1h25'14") e all'altro kenyano Dennis Cox Lopua, terzo in 1h27'21". Strepitosa la prestazione offerta dal nostro Lorenzo Beretta Piccoli che ha colto il 14° rango assoluto (6° miglior svizzero e 1° dei ticinesi) nell'ottimo tempo di 1h40'00"3, oltre tre minuti più veloce dell'anno scorso, che gli ha regalato uno splendido settimo posto tra gli Attivi. Bravissimo Lorenzo!

Ha ben figurato pure Brunello Aprile, 70° nella classifica generale maschile e sesto tra gli M60. Correndo in 1h53'42" è stato più lento esattamente di un minuto rispetto al 2017, comunque il risultato colto complessivamente lo soddisfa.

In campo femminile era presente per le FGM Sabrina Gendotti e anche lei è stata capace di farsi valere coprendo la distanza in 1h55'33", ossia oltre cinque minuti in meno di due stagioni fa. Si è classificata 19a assoluta e sesta tra le Attive su un lotto di 100 partecipanti. All' arrivo si è detta un po' delusa della sua performance perché riteneva di aver perso tempo prezioso negli ultimi difficili tre km corsi sotto il sole. C'è da considerare che sia Sabrina che Lorenzo si stanno preparando scrupolosamente per correre la maratona di Berlino il prossimo 16 settembre.

Con le loro brillanti prestazioni i nostri tre portacolori sono riusciti a centrare un bel podio nella graduatoria a squadre alle spalle di due formazioni confederate e con il tempo complessivo di 5h29'16" hanno preceduto la City Lugano Team, battuta di quasi nove minuti.
Per la cronaca, in campo femminile la vittoria è arrisa alla tedesca Stefanie Doll col tempo di 1h33'40".

Poco  prima aveva avuto inizio la Muragl Lauf di 11,7 km che partiva da Pontresina per giungere a Samedan. 544 podisti al via (250 uomini e 294 donne) e vittorie per Tolossa Chengere in 37'20"e per la diciannovenne Giuliana Werro in 45'21".

Brillante il comportamento del nostro Alessio Benincà di Agno che in 49'10" si è migliorato di 26" dalla passata edizione e ha conquistato il 30° rango assoluto, nonché il nono nella categoria degli M40 su 122 atleti giunti al traguardo.
Alla gara ha partecipato con soddisfazione pure sua moglie Nicla Guatta Caldini che ha concluso in 1h15'09", due minuti meglio dell'anno scorso.

Le nostre più vive felicitazioni a tutti i nostri rappresentanti che si sono illustrati nelle due competizioni di domenica scorsa!

Ed ora il prossimo appuntamento è sulla porta di casa: infatti sabato sera 25 agosto alle 18:00 scatterà la 22a. edizione della Cronometro Malcantonese attorno al monte di Caslano, 4,650 km nella magnifica cornice tra monte e lago.

Sportivi saluti a tutti dalle vostre Frecce Gialle.

Fotografia: un raggiante Patrick (il primo da destra) alla premiazione della Faido - Lago di Carì (complimenti per essersi presentato con la divisa!)

Le liste dei primati sociali sono aggiornate, vedi qui.